IGTC: FERRARI, PIER GUIDI E LEDOGAR CAMPIONI!

Con il 2° posto ottenuto alla 9h di Kyalami Ferrari, Pier Guidi e Ledogar vincono il titolo 2021 dell’IGTC che si è concluso nel 2022 dato che la 9h di Kyalami, prevista per Novembre, è stata recuperata il 5 Febbraio.

La gara è stata tesa, nervosa e difficile con il secondo equipaggio AF Corse, quello con la 488 numero 71 costretto al ritiro per guasto tecnico.

Con il ritiro della vettura 71 Ferrari ha perso la possibilità di vincere anche il titolo costruttori che è andato all’Audi che lo ha vinto per la quarta volta.

Pier Guidi, Ledogar e per l’occasione Serra hanno gestito la gara senza mai provare ad attaccare la Mercedes AMG GT3 del team AKKA-ASP che è andata così a vincere. Lo stesso Pier Guidi ai microfoni di SRO ha dichiarato di pensare solo al campionato, non alla vittoria della gara e così salito a bordo per l’ultimo stint (come sempre è lui a finire) ha pensato a preservare la 488 e a stare lontano dai guai fino alla bandiera a scacchi.

Ai fini del campionato è stata decisiva la vittoria alla 24h di Spa, quando proprio Pier Guidi (In Belgio con il team Iron Lynx di Cesena) è andato a cogliere una importantissima vittoria durante i minuti finali. Alessandro e Ledogar hanno poi concluso al 4° posto la 8h di Indy costruendo così il successo arrivato a Kyalami in Sud Africa.

Dicevamo gara difficile a causa di un meteo incerto fino a poche ore dalla partenza dopo le piogge torrenziali che hanno annullato diverse sessioni di prova e di qualifica nei giorni precedenti.

Da notare che Pier Guidi appena pochi giorni prima della 9h di Kyalami aveva chiuso al 2° posto la 24h di Daytona correndo tra le fila del team Risi, ovviamente sempre su Ferrari 488 GT3 nella nuova classe GTD Pro.

Concludiamo con un fatto curioso: Ledogar, in Sud Africa con Ferrari e vincitore con Pier Guidi del campionato a fine 2021 ha firmato con Porsche lasciando Ferrari dopo una lunga militanza però ha corso con la 488, come è stato possibile?

Porsche, non in lotta per il campionato, ha concesso al pilota di correre a Kyalami dato che la gara era un recupero del campionato 2021 permettendogli così di “completare” il lavoro iniziato.

Se non avesse corso il titolo, in caso di vittoria, sarebbe andato solamente a Pier Guidi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: