WEC: VIDEO: CORVETTE C8.R GTE V8 5.5 A SPA DURANTE LA RED FLAG.

Con questo breve video che abbiamo girato durante la 6h di Spa WEC durante l’inizio della red flag dopo la forte pioggia caduta dopo circa 1 ora dall’inizio della gara, inauguriamo anche la sezione video.

Saranno solo video originali girati in pista da TheRaceMode.

Oggetto del nostro primo video la Corvette C8.R e il bellissimo sound emesso dal suo V8 5.5 ad albero piatto rigorosamente aspirato!

Video girato dal ponte dopo Le Combes dopo la Bruxelles, sullo sfondo la foresta delle Ardenne e in fondo, ben visibile, il tratto di ritorno verso il traguardo..

UE: MENO GAS. REINTRODURRE CARBONE E DIESEL PER ENERGIA.

A dirlo è proprio Ursula Von der Leyen, la massima carica della UE.

“Gli Stati Membri dovrebbero ridurre la richiesta di gas del 15% a partire da Agosto 2022e fino a Marzo 2023 e allo stesso tempo, per compensare, riaprire n via temporanea al carbone e al diesel per salvare l’inverno”

In realtà come ben sappiamo Germania e Italia hanno di recente riattivato le proprie centrali a carbone per contrastare la crisi energetica.

NUOVA LIVREA PER LA TOYOTA GR YARIS DI ROMEO FERRARIS.

La racing factory di Opera (Milano) ”veste” dei colori aziendali la loro Toyota GR Yaris.

La vettura, preparata da Romeo Ferrari, riceve i colori già visti sulla Giulia ETCR elettrica impegnata nel campionato ETCR.

Per conoscere le caratteristiche tecniche e prestazionali della Yaris vi consigliamo di consultare il sito ufficiale:

Romeoferraris.com

RATEL (GTWC): LA FORMULA E NON E’ DEL TUTTO GREEN. GT? CARBURANTE DA FONTI SOSTENIBILI.

”La Formula E inquina come qualsiasi altro campionato mondiale che si muove in giro per il mondo tra aerei e camion”.

”nella somma totale delle emissioni del GTWC le auto che corrono valgono il 3-5%, la logistica il 70% e la logistica è uguale per tutti, Formula E o GTWC”.

”bisogna lavorare per ridurre l’impatto ambientale della parte logistica perchè muoversi non solo ha un impatto enorme sui costi, ma anche sull’ambiente”

“Stiamo pensando di usare del carburante ricavato da fonti sostenibile per abbattere le emissioni prodotte dalle auto nell’immediato futuro, forse già dal 2023 nel GTWC Europe e poi nelle altre serie”.

AUDI LASCIA LE CORSE? NO! INVESTE ANCORA DI PIU’!

Nelle settimane scorse era trapelata la notizia che Audi avrebbe lasciato tutte le attività racing per concentrarsi solo sulla F1.

Notizia che Audi non ha smentito con le parole, ma con i fatti.

i Quattro Anelli hanno infatti non solo garantito il pieno supporto ai team factory per la imminente 24h di Spa, ma hanno anche fatto sapere di essere molto interessanti alle future GT3 Le Mans che sostituiranno le GTE a partire dal 2024.

Con l’acquisto di Sauber (non ancora ufficiale) Audi acquista, di fatto, il proprio nuovo reparto corse dove sviluppare modelli da corsa e soluzioni racing per le sportive del futuro (come la nuova R8?).

Il programma Dakar, questo è ufficiale, andrà avanti anche nel 2023 mentre il programma WEC/IMSA risulta al momento ”congelato” anche se con l’acquisto di Sauber le cose potrebbero cambiare…

In definitiva Audi va avanti. E questo non può che essere un bene per tutto il motorsport.

QUANDO ALFA ROMEO POTEVA COMPRARE SAUBER…

Non tutti sanno che ben prima di Audi, era FCA ad avere in mano un opzione tramite il marchio Alfa Romeo per acquistare la racing factory svizzera che nel 2026 entrerà a far parte della galassia del gruppo VW.

Infatti Alfa, tornata in F1 su volere di Marchionne come title sponsor nel 2018, proprio grazie al manager italiano stava preparando un programma racing strutturato che avrebbe coinvolto proprio Sauber, a quel punto non più Sauber ma Reparto Corse di FCA.

La prematura morte del visionario Marchionne ha, di fatto, fermato tutti i programmi che in seguito potevano essere ripresi, ma così non è stato.

Audi ringrazia.

GT: LORENZO PATRESE, GIOVANI E VELOCI ITALIANI CRESCONO.

Lorenzo Patrese, neppure 17 anni per il figlio dell’ex pilota Williams in F1 Riccardo. Un passato tra kart e formula in Italia, il debutto tra le ruote coperte nel difficilissimo GTWC Europe nel 2022. E che debutto!

Il giovane Lorenzo nella Race 2 di Misano, parliamo di Sprint Cup, era ottimo 5° (e davanti a Valentino Rossi…) quando solo un guasto tecnico ha posto fine alla sua eccellente gara al volante della Audi R8 LMS del team Tresor.

Peccato.

Basti pensare che in coppia con il fortissimo Mattia Drudi stavano per battere la coppia formata da Vervisch e Rossi al volante della R8 del team WRT, in pratica una vettura ufficiale.

Un risultato incredibile che ci parla di un ragazzo umile, educato e dal futuro molto brillante tra le ruote coperte. Un mondo sempre più difficile e ogni anno sempre più competitivo anche grazie all’arrivo di piloti ex formula.

Da notare il casco di Lorenzo che riprende i colori del padre. Bellissime storie di motorsport.

Perché siamo tutti Horacio Pagani.

Durante il recente MIMO di Milano il visionario costruttore di hypercar si è scagliato con durezza verso chi ha deciso che a partire dal 2035 tutte le nuove auto dovranno essere elettriche.

Pagani si chiede (giustamente) che impatto potrà mai avere una sua vettura o tutte quelle vendute dalla sua casa sull’ambiente rispetto a navi e aerei che inquinano come milioni di auto?

Che impatto hanno le sue vetture rispetto a centrali elettriche a carbone (di recente accese anche in Germania) e a petrolio che andranno avanti ancora per anni dato il perdurare della crisi energetica.

il problema non riguarda i grandi costruttori (anche loro rischiano in realtà…) ma i piccoli che rischiano di sparire a causa di leggi miopi e, ammettiamolo, egoiste che non tengono in considerazione le piccole fabbriche che vivono di passione, sogni, ingegneri e operai specializzati, quasi dei sarti dell’automobile.

Horacio conclude dicendo di essere pronto all’eventuale transizione ”obbligata” ma ammette di non avere i clienti adatti. Infatti secondo un sondaggio presso i suoi clienti e i dealer non vi è alcun interesse verso l’acquisto di Pagani elettriche. E questo ”problema” non riguarda solo il costruttore emiliano…

Ora anche noi di TheRaceMode ci chiediamo: perchè colpire anche i piccoli costruttori che vivono di pura passione?

Perchè non possiamo neppure più sognare di possedere una Pagani?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: